Aston Martin, la Vantage si scopre: e ha voglia d’estate

Aston Martin, la Vantage si scopre: e ha voglia d’estate

La variante coupé della Vantage, piccolina (si fa per dire) di casa Aston Martin, è stata finalmente affiancata dalla Roadster. Già, "Roadster". Dite infatti addio alla celebre denominazione "Volante".


Nel blu, dipinto di blu, l’eleganza si scopre, una volta di più... Pare un riadattamento alla celebre canzone italiana "Volare", in realtà è semplicemente una parafrasi volta a significare che la Vantage, piccola di casa Aston Martin (l'emblema dell'eleganza), ha scelto di scoprirsi. Lo fa in grande stile, nonostante, a pensarci bene, "Volare" ci riporti alla denominazione "Volante", che è stata purtroppo abbandonata da Aston Martin in cambio di una più semplicistica sigla quale "Roadster".

A nostro parere, questo è semplicemente l'unico difetto (i tradizionalisti la pensano come noi, i progressisti forse no). Ciò che non lascia spazio ad interpretazioni sono le performance: la Roadster dispone infatti dello stesso V8 biturbo 4.0 litri della variante coupé, ed eroga dunque la bellezza di ben 503 CV e 685 Nm di coppia. Numeri che vanno a braccetto con la trasmissione automatica ZF ad otto velocità, che le permettono di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3,7 secondi. La velocità massima? 305 km/h. Davvero niente male. Veloce, velocissima, anche nella chiusura della capotte, che avviene in meno di 7 secondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *