A distanza di un anno dalla presentazione della V Blackwing, Cadillac ha deciso di creare qualcosa di speciale per i suoi clienti, realizzando la CT4‑V Blackwing Track Edition, capolavoro a tiratura limitata che omaggia i successi del brand americano nell’IMSA WeatherTech Sportcar Championship.

La berli­na di medie dimen­sioni di casa Cadil­lac, la CT4, ha sfer­ra­to il suo attac­co nei con­fron­ti delle com­peti­tor europee con la cat­tivis­si­ma ver­sione V Black­wing del 2021, che si posiziona all’apice del­la gam­ma gra­zie al suo V6 bitur­bo LF4 da 3.6 litri. Un propul­sore, questo, in gra­do di spri­gionare la bellez­za di 478 cav­al­li e una pos­sente cop­pia di 603 Nm, gesti­ti da un cam­bio auto­mati­co a ben dieci rap­por­ti (oppure, in alter­na­ti­va, da uno man­uale a sei marce, ndr). Numeri di un cer­to cal­i­bro, che regalano per­for­mance superla­tive: la vet­tura toc­ca infat­ti i 304 km/h e scat­ta da 0 a 100 km/h in soli 4,1 sec­on­di. Ad arrestare le sue prestazioni nel minor tem­po pos­si­bile, tro­vi­amo pinze Brem­bo con dis­chi da 381 mm (asse ante­ri­ore) e 340 mm (asse posteriore).

A dis­tan­za di un anno, la pres­ti­giosa azien­da auto­mo­bilis­ti­ca amer­i­cana ha tut­tavia deciso di creare qual­cosa di spe­ciale per i suoi cli­en­ti, real­iz­zan­do la CT4‑V Black­wing Track Edi­tion, cap­ola­voro a tiratu­ra lim­i­ta­ta che omag­gia i suc­ces­si di Cadil­lac nel­l’IM­SA Weath­erTech Sport­car Cham­pi­onship. A carat­ter­iz­zare ques­ta edi­zione, sono innanz­i­tut­to i loghi IMSA appli­cati sul­la car­rozze­ria e le pinze freno speci­fiche. Gra­zie ai Car­bon Pack­age 1 e 2, inoltre, si seg­nala un affi­la­to e pro­nun­ci­a­to split­ter frontale in car­bo­nio, un sot­tile pro­fi­lo aero­d­i­nam­i­co (sem­pre in car­bo­nio) posizion­a­to sul baule e sedili ante­ri­ori a gus­cio costru­iti nel medes­i­mo materiale.

Appe­na 297 le unità prodotte, sud­di­vise in tre diverse inter­pre­tazioni, ognuna com­pos­ta da soli 99 esemplari.

• La CT4‑V Black­wing Watkins Glenn IMSA Edi­tion, riconosci­bile per la ver­ni­ciatu­ra Elec­tric Blue che richia­ma il col­ore delle pro­tezioni che cir­con­dano la pista e per gli interni con tappezze­ria Sky Cool Grey (o Signet)

• La CT4‑V Black­wing Sebring IMSA Edi­tion, riconosci­bile per la intim­ida­to­ria tin­ta Maverik Noir Frost, che trae la pro­pria ispi­razione dal­la 12 Ore di Sebring, dalle pinze freno in col­orazione Tech Bronze men­tre, oltre che da tappezzerie Sky Cool Grey (o Signet)

• La CT4‑V Black­wing Road Atlanta IMSA Edi­tion, che van­ta un can­di­do col­ore Rift Metal­lic abbina­to a calotte degli spec­chi­et­ti lat­er­ali in Radi­ant Red, accen­ni rossi sulle minigonne lat­er­ali e pinze freno in Edge Red (un mat­ri­mo­nio pur­pureo che esalta sia gli ele­men­ti in fibra di car­bo­nio che gli interni carat­ter­iz­za­ti da fini­ture in Adren­a­line Red).

Le vet­ture saran­no prodotte fino a Mar­zo 2023.

Ph. Cadil­lac ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.