In occasione della Broad Arrow Auctions di Agosto, in quel di Monterey, in California, assisteremo alla vendita della straordinaria, iconica Aston Martin DB5 appartenuta a Sean Connery. Caratterizzata dal numero di telaio DB5 / 1681 / R, potrebbe essere battuta per quasi due milioni di euro.

In occa­sione del­la Broad Arrow Auc­tions di Agos­to, in quel di Mon­terey, in Cal­i­for­nia, assis­ter­e­mo alla ven­di­ta del­la stra­or­di­nar­ia Aston Mar­tin DB5 appartenu­ta a Sean Con­nery. Un cap­ola­voro che ha fat­to la sto­ria del cin­e­ma e del set­tore auto­mo­tive, e che ha fat­to innamorare gio­vanis­si­mi, gio­vani e meno gio­vani. Una vet­tura che, dal 1964, anno in cui debut­ta nelle sale 007 Mis­sione Goldfin­ger, accom­pa­gna James Bond in molte delle sue fenom­e­nali avven­ture.

A ren­der­la cele­bre, fu lo stes­so Con­nery, che dopo aver­la gui­da­ta nel ter­zo episo­dio del­la saga (dopo le tradizion­ali rac­co­man­dazioni di Q) scelse di non sep­a­rarsene mai. Anche nel­la vita reale. Questo esem­plare, carat­ter­iz­za­to dal numero di telaio DB5 / 1681 / R, vide la luce il 7 Luglio 1964: tale bellez­za venne con­seg­na­ta inizial­mente ad un cer­to sign­or White, e suc­ces­si­va­mente acquis­ta­ta (come antic­i­pa­to in prece­den­za) dal­lo stes­so Con­nery attra­ver­so la con­ces­sion­ar­ia RS Williams.

Sot­to il cofano del­la DB5, tro­vi­amo un motore sei cilin­dri in lin­ea da quat­tro litri, che svilup­pa una poten­za di 286 cav­al­li e 379 Nm di cop­pia. Numeri impres­sio­n­an­ti per i tem­pi, e che per­me­t­tono alla ele­gante bri­tan­ni­ca di scattare da 0 a 100 km/h in appe­na 7,1 sec­on­di (per una pun­ta mas­si­ma che si attes­ta sui 229 km/h).

Un propul­sore fenom­e­nale, abbina­to ad un cam­bio man­uale a cinque rap­por­ti e alla clas­si­ca ver­ni­ciatu­ra Snow Shad­ow Grey, capace di far risaltare gli interni in pelle rossa Con­nol­ly. Il suo val­ore si attes­ta sul mil­ione e mez­zo di euro, anche se potrebbe non essere molto com­pli­ca­to toc­care cifre mag­gior­mente ele­vate. La sto­ria inseg­na: la DB5 di Paul McCart­ney, venne infat­ti ven­du­ta nel 2017 per una cifra supe­ri­ore a quel­la cita­ta, men­tre la DB5 apparsa in 007 Gold­en­eye venne acquis­ta­ta per 2,1 mil­ioni di euro nel 2018.

Val­ori incred­i­bili, che non si avvic­i­nano comunque alle cifre che fecero pas­sare di mano la pri­ma DB5 del­la sto­ria di 007, che ricor­diamo, venne bat­tuta nel 2019 ad addirit­tura 6 mil­ioni di euroI proven­ti del­la ven­di­ta, nel caso speci­fi­co del­la DB5 di Con­nery, ver­ran­no devo­lu­ti a Race Against Demen­tia, orga­niz­zazione no prof­it fon­da­ta da Jack­ie Stew­art, tre volte Cam­pi­one del Mon­do di For­mu­la 1 ed ami­co di lun­ga data di Sean. Stew­art ha inoltre promes­so di regalare al futuro acquirente un viag­gio da “passeg­gero” dalle mille e una notte.

Un pac­chet­to com­p­lessi­vo da sogno.

Sen­za alcun dubbio.

Ph. Broad Arrow Auctions ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.