Di G 63 ne abbiamo viste tante, ma, forse, nessuna è eccentrica quanto questa. Stiamo parlando della nuova Mansory Mercedes-AMG G 63 P900 Limited Edition 50th UAE, ultima creazione dell’atelier di Monaco di Baviera.

Nata per cel­e­brare il cinquan­te­nario degli Emi­rati Ara­bi Uni­ti, in occa­sione di una fes­ta cre­a­ta tramite decre­to dal­lo sce­ic­co Khal­i­fa Bin Zayed Al Nahyan, la nuo­va Man­so­ry Mer­cedes-AMG G 63 P900 Lim­it­ed Edi­tion 50th UAE si dis­tingue per la sua eccen­tric­ità e per il suo essere estrema in tut­to. All’ester­no, la parte ante­ri­ore del­la vet­tura è infat­ti vio­la, men­tre quel­la pos­te­ri­ore diviene nera, dopo una lieve sfumatura.

Se i due col­ori non fos­sero abbas­tan­za, Man­so­ry ha pre­vis­to un uso mas­s­ic­cio di car­bo­nio per tut­ti gli ele­men­ti esterni, dai nuovi parau­r­ti, ora più larghi e cat­tivi, all’alet­tone pos­te­ri­ore. Nel mez­zo spic­ca un nuo­vo cofano motore, men­tre i pas­saruo­ta allargati e la nuo­va griglia con lo stem­ma Man­so­ry com­ple­tano la trasformazione.

Una vol­ta aperte le portiere si entra in un mon­do dip­in­to di gial­lo e vio­la da fare invidia allo sta­dio dei Los Ange­les Lak­ers. Infat­ti, la parte del guida­tore è dom­i­na­ta dal­la pelle gial­la, men­tre spo­stan­dosi sul lato passeg­gero tor­na a coman­dare il vio­la, in un gio­co cro­mati­co che viene ripreso anche al pos­te­ri­ore. Sui pog­giat­es­ta è impres­so il sim­bo­lo del­l’U­nione, men­tre tut­ti gli inser­ti in car­bo­nio pre­sen­ti all’in­ter­no, han­no rice­vu­to degli schizzi di gial­lo, per dare una con­ti­nu­ità al con­trasto.

Man­so­ry ha affer­ma­to che i suoi tec­ni­ci sono sta­ti in gra­do di spin­gere il V8 bitur­bo prodot­to ad Affal­ter­bach fino a 900 CV, con una cop­pia che toc­ca quo­ta 1200 Nm. Numeri stra­or­di­nari, per un mez­zo che non ha nul­la di ordinario.

Neanche il prez­zo, anco­ra non annun­ci­a­to dal tuner tedesco, anche se tut­to las­cia pre­sa­gire che le cifre saran­no da capogiro, essendo l’au­to des­ti­na­ta alla ven­di­ta nei soli Emi­rati Ara­bi Uniti.

Ph. Man­so­ry ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.