Il quattro volte Campione del Mondo è stato molto duro nei confronti del pubblico, che nelle ultime stagioni lo ha criticato per le sue prestazioni negative.

Ulti­ma­mente le val­u­tazioni che si fan­no su un pilota si basano solo su quel­lo che ha ottenu­to negli ulti­mi due Gran Pre­mi. Non con­ta la tua car­ri­era, gli obi­et­tivi che hai rag­giun­to. Puoi venire dal nul­la ed essere ritenu­to un fenom­e­no per un paio di buone gare. Al con­trario puoi avere quat­tro titoli mon­di­ali e oltre cinquan­ta vit­to­rie all’at­ti­vo ed essere clas­si­fi­ca­to come un pilota nor­male. Il mon­do di oggi va in questo modo…

Sebas­t­ian Vet­tel ha volu­to toglier­si molti sas­soli­ni dalle pro­prie scarpe. In una inter­vista rilas­ci­a­ta a Motorsport.com, il tedesco ha volu­to evi­den­ziare come i giudizi da parte del pub­bli­co e degli stes­si addet­ti ai lavori pos­sano cam­biare velo­ce­mente. Un mes­sag­gio ind­i­riz­za­to a tut­ti i suoi detrat­tori, che nelle ultime sta­gioni non si sono risparmiati dal lan­cia­re pesan­ti critiche nei con­fron­ti del suo rendi­men­to. Vet­tel ha poi con­clu­so con un pizzi­co di rammarico:

Non mi inter­es­sa quel­lo che la gente pen­sa di me e se crit­i­ca quel­lo che ho ottenu­to nel­la mia car­ri­era. Io devo guardare avan­ti. Quan­do lascerò la For­mu­la 1 ver­rò dimen­ti­ca­to molto velo­ce­mente, di con­seguen­za io non devo dimostrare niente a nes­suno, voglio con­cen­trar­mi solo su me stes­so e sul­la squadra…

Parole davvero pesan­ti che non las­ciano spazio ad inter­pre­tazioni. Siete d’accordo con il nati­vo di Heppenheim?

Ph. Aston Mar­tin Cog­nizant For­mu­la One Team ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.