La scuderia di Milton Keynes non ha rilasciato alcuna immagine ufficiale riguardo la nuova monoposto, con i propri tecnici che non vogliono mostrare a pubblico e avversari le innovazioni apportate alla nuova RB16B.

Da sem­pre, nel­la mas­si­ma cat­e­go­ria auto­mo­bilis­ti­ca, si cer­ca sem­pre di mostrare il meno pos­si­bile le pro­prie mono­pos­to pri­ma che la sta­gione abbia inizio. Red Bull Rac­ing non fa di cer­to eccezione, anzi: pare infat­ti che la scud­e­ria di Mil­ton Keynes abbia deciso di non sve­lare asso­lu­ta­mente niente del­la neona­ta RB16B.

Nonos­tante la fit­ta gior­na­ta ded­i­ca­ta al film­ing day, non si sono reg­is­trate fotografie o fil­mati. Tutte le foto che ritrae­vano Max Ver­stap­pen e Ser­gio Perez alla gui­da riguar­da­vano infat­ti la RB15, mono­pos­to del 2019. Sem­bra alquan­to dif­fi­cile pen­sare che i vari fotografi e la stes­sa scud­e­ria anglo-aus­tri­a­co abbiano dimen­ti­ca­to di pub­bli­care gli scat­ti effet­tuati. Stan­do a quan­to ripor­ta­to da Motorsport.com, le aree del­la RB16B che Adri­an Newey e i suoi adep­ti vogliono tenere seg­rete riguardereb­bero soprat­tut­to il retrotreno, in par­ti­co­lare la zona delle sospen­sioni, degli scarichi e del­la scat­o­la del cam­bio. Cosa bolle in pen­to­la? Lo sco­prire­mo in Bahrain.

Ph. Red Bull Con­tent Pool ©

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.