Il team principal di Red Bull Racing ha prontamente messo a tacere le voci che ipotizzavano che l’ingaggio di “Checo” Perez fosse dovuto solamente grazie ai ricchissimi sponsor in dote al pilota messicano.

Chris­t­ian Horner, ha recen­te­mente par­la­to di Ser­gio Perez in una inter­es­sante inter­vista rilas­ci­a­ta ai micro­foni di Racingnews365. Nel cor­so di essa, Horner ha smen­ti­to le voci che davano Perez come pri­ma scelta per gli spon­sor da sem­pre legati al mes­si­cano ed al mag­nate Car­los Slim (Tel­cel, Claro, Inter­pro­tec­cion, Telmex), indi­can­do addirit­tura un aumen­to di inter­esse ver­so il mar­chio Red Bull nei pae­si sudamer­i­cani dopo l’an­nun­cio di Checo.Queste le parole di Horner:

La Red Bull non ha bisog­no di spon­sor per soprav­vi­vere. Cer­to, l’in­ter­esse che l’an­nun­cio ha cre­ato è il più grande che abbi­amo mai vis­to. Ser­gio è un pilota molto popo­lare in Amer­i­ca Lati­na ed abbi­amo con­stata­to un enorme aumen­to del traf­fi­co ver­so le nos­tre piattaforme da quei Pae­si. Per la For­mu­la 1 è una grande notizia essere così popo­lare dap­per­tut­to. L’im­pat­to che la popo­lar­ità di Perez in Mes­si­co avrà su di noi lo sco­prire­mo nei prossi­mi mesi…

Ph. Red Bull Con­tent Pool ©

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.