Si è da poco conclusa la stagione di Formula 1 e dopo aver celebrato la netta vittoria di Mercedes, è giunto il momento di tirare le somme, analizzando le prestazioni dei vincitori e dei vinti.

I vinci­tori: Lewis Hamil­ton e la Mer­cedes. Una sta­gione dom­i­nante per entrambe le par­ti, mai in dis­cus­sione. Hamil­ton dal can­to suo ha demoli­to il com­pag­no di squadra, las­cian­dogli solo le brici­ole di un’an­na­ta che lo ha vis­to asso­lu­to padrone. La scud­e­ria di Brack­ley ha invece pos­to la paro­la fine al cam­pi­ona­to costrut­tori già in Aus­tria, mostran­do una supe­ri­or­ità dis­ar­mante in tutte le con­dizioni. Imbattibili.

I vin­ti: Red Bull. Era­no par­ti­ti con dichiarazioni di guer­ra e di con­quista del mon­di­ale, con la sicurez­za di aver rag­giun­to Mer­cedes in ter­mi­ni di prestazioni. La pista ha dimostra­to esat­ta­mente il con­trario: le mono­pos­to di Hamil­ton e Bot­tas si sono riv­e­late imprendibili, con la scud­e­ria di Mil­ton Keynes che si è dovu­ta accon­tentare del­la sec­on­da piaz­za sen­za mai avere nem­meno la pos­si­bil­ità di lottare con le frec­ce nere, se non in qualche situ­azione sporadica.

La delu­sione: non può che essere la Fer­rari. Il finale di 2019 ave­va mostra­to la Scud­e­ria di Maranel­lo in grande cresci­ta e pronta a lottare di nuo­vo con la Mer­cedes per il tito­lo mon­di­ale. Le vicende esterne alla pista riguardan­ti la Pow­er Unit ed un prog­et­to erra­to han­no fat­to si che la Rossa dovesse affrontare una delle sta­gioni più com­pli­cate del­la sua sto­ria. Un vero e pro­prio dis­as­tro, tre podi con­quis­ta­ti ed entrambe le vet­ture costan­te­mente alle spalle di McLaren, Rac­ing Point e Renault. Serve un’in­ver­sione di mar­cia ed è nec­es­saria già a par­tire dal­la prossi­ma stagione.

La sor­pre­sa: Ser­gio Perez. Il mes­si­cano con­clude quar­to nel Mon­di­ale Piloti al ter­mine del­la sua miglior sta­gione di sem­pre, coro­na­ta con la vit­to­ria in Bahrain. La mono­pos­to quest’an­no era di otti­mo liv­el­lo e Perez ha sem­pre mostra­to nel­l’ar­co di tut­ta la sta­gione la sua abil­ità e la sua espe­rien­za, bat­ten­do spes­so e volen­tieri il suo com­pag­no di squadra. Ciliegi­na sul­la tor­ta la fir­ma con Red Bull, che con una buona mono­pos­to potrebbe per­me­t­tere a Checo di essere sem­pre in lot­ta per le posizioni di testa.

La For­mu­la 1 ora va in vacan­za, ma tra ottan­ta­nove giorni si tor­na in pista, più carichi e pron­ti che mai.

Ph: www.racefans.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.