Finale amaro per Mercedes, che con Hamilton a mezzo servizio non riesce ad arginare Verstappen e chiude un campionato dominato senza vittoria.

Wolff non sarà affat­to con­tento di chi­ud­ere la sta­gione con un sec­on­do e un ter­zo pos­to. Bef­fati da un Ver­stap­pen eccezionale che al volante del­la Red Bull toglie al team di Brack­ley la gioia del­la vit­to­ria nel­l’ul­ti­mo Gran Pre­mio del­la stagione.

Hamil­ton recu­pera dal CoVid-19 e tor­na in pista non cer­to al top del­la con­dizione e il ven­erdì lo dimostra.
Nelle libere, Lewis si con­cen­tra sul­la ricer­ca del gius­to asset­to in otti­ca gara come d’al­tronde fa il suo com­pag­no, Valt­teri Bot­tas, che però riesce a portare a casa la ses­sione di prove libere, dopo aver abdi­ca­to alla Red Bull di un Max Ver­stap­pen par­ti­co­lar­mente bril­lante nel­la pri­ma sessione.

Nel­la gior­na­ta di saba­to, le qual­i­fiche si pre­an­nun­ciano infuo­cate.
Dopo una battaglia ser­ra­ta, a con­quistare la pole posi­tion è Max Ver­stap­pen, che pre­cede Bot­tas e Hamil­ton di meno di un dec­i­mo e un mer­av­iglioso Lan­do Nor­ris. La gara sem­bra­va promet­tere bene, ma l’au­to­dro­mo dis­eg­na­to da Tilke in pieno deser­to non lascerà spazio al diver­ti­men­to.

Pron­ti-via e l’olan­dese volante fa il vuo­to alle sue spalle, con i due alfieri del­la Mer­cedes che lo seguiran­no a dis­tan­za per tut­ta la gara, con Bot­tas davan­ti ad Hamil­ton. Men­tre le due frec­ce nere arran­cano, non rius­cen­do a tenere il pas­so del­la Red Bull numero 33, la gara risul­ta avara di sod­dis­fazioni, con i sor­pas­si che, nelle retro­vie, si vedono solo nei due ret­ti­linei dove l’u­so del DRS è abil­i­ta­to. Nelle prime posizioni tut­to tace.
Nel silen­zio del­la notte ara­ba le For­mu­la 1 sfi­lano a dis­tan­za di sicurez­za, sen­za mai avvic­i­nar­si trop­po tra loro.
L’or­dine d’ar­ri­vo è lo stes­so di quel­lo di parten­za, con Ver­stap­pen che vince davan­ti a Bot­tas e Hamilton.

Wolff e il team tedesco fan­no le valigie, direzione casa, sen­za aver alza­to l’ul­ti­mo tro­feo e la cosa non gli piace affat­to. Ma d’al­tronde, era dif­fi­cile fare di più con un pilota che quest’an­no ha delu­so le aspet­ta­tive come Valt­teri Bot­tas e con Lewis Hamil­ton anco­ra alle prese con i pos­tu­mi del virus.

Ora, tes­ta al 2021 anche per Mer­cedes, ma pri­ma ci sono da risol­vere le ques­tioni legate ai con­trat­ti di Toto Wolff e Lewis Hamil­ton, anche se i rin­novi sem­bra­no scontati.

Nel­l’at­te­sa di recu­per­are il vero Valt­teri Bottas.

Ph. Daim­ler AG ©

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.