Ed ora Max?

Ed ora Max?

[pl_row pagelayer-id=“jiegzhr50zgklbhx” ]
[pl_col pagelayer-id=“b0237b7jp1ejh2tb” col=“12”]
[pl_text pagelayer-id=“f55qdbjn7pvtpfpq” ]

Ed ora che succede? Verstappen ha sempre creduto ai vertici di Red Bull Racing soprattutto sul fronte delle prestazioni. La Honda ora si chiama tuttavia fuori, e pone una gigantesco punto di domanda sul futuro sia della squadra anglo-austriaca, che del giovane olandese.

Non bisogna dimen­ti­care che nel 2022 entr­erà in vig­ore il nuo­vo rego­la­men­to tec­ni­co, defini­bile come una vera e pro­pria riv­o­luzione sporti­va. La Red Bull non deve sola­mente rius­cire a costru­ire una vet­tura com­pet­i­ti­va, ma ricom­in­cia­re da capo ed instau­rare un nuo­vo (o vec­chio) rap­por­to con un costrut­tore. Anche la prossi­ma sta­gione si prospet­ta com­pli­ca­ta: il recente annun­cio shock mina le ambizioni a breve ter­mine del team di Mil­ton Keynes, che vor­rebbe provare a lottare con la Mer­cedes, ma sen­za certezze e sta­bil­ità diven­ta nat­u­ral­mente tut­to molto più complesso.

E Max Ver­stap­pen non deve aver­la pre­sa benis­si­mo. Il gio­vane olan­dese potrebbe vol­er las­cia­re la Red Bull il pri­ma pos­si­bile: al momen­to, tut­tavia, sola­mente Lewis Hamil­ton non ha uffi­cial­mente rin­no­va­to il pro­prio con­trat­to, anche se le ultime indis­crezioni, che vi abbi­amo pronta­mente ripor­ta­to in set­ti­mana, ci dicono che il sei (qua­si sette) volte irida­to deb­ba ormai solo apporre la pro­pria firma.

Se Max decidesse di guardar­si intorno, potrem­mo anche assis­tere ad un effet­to domi­no, e qualche sedile appar­ente­mente sicuro potrebbe saltare: il pri­mo indizia­to a farne le spese, con­sid­er­a­ta la situ­azione, potrebbe essere Valt­teri Bot­tas, che ha un con­trat­to fino al 2021. A Brack­ley potreb­bero met­tere in pie­di un vero e pro­prio dream team, con un Lewis Hamil­ton chiam­a­to a difend­ere il pro­prio onore di fronte ad un gio­van­ot­to affam­a­to che non vede l’ora di fare a ruo­tate con lui.

[/pl_text]
[/pl_col]
[/pl_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *