La BMW Serie 4 cambia volto e fa discutere

La BMW Serie 4 cambia volto e fa discutere

Tecnologia avanzata, tanti motori mild hybrid e un design tutto nuovo, dominato dal doppio rene anteriore che divide gli appassionati.


La BMW Serie 4 cambia volto e fa discutere. Fa discutere, perché colei che un tempo si chiamava Serie 3 Coupé, di Serie 3 non ha più nulla, se non gli interni, contraddistinti da una strumentazione configurabile digitale da 12,2 pollici, da un head-up display avanzato, da un touchscreen centrale e da un infotainment caratterizzato dal sistema operativo BMW 7.0. Ma torniamo a noi. The 4 (come la denomina ora BMW) è una piccola (si fa per dire) Serie 8, che tuttavia, paradossalmente, dispone del doppio rene più grande che si sia mai visto dalle parti di Monaco, e non è un caso che esso abbia suscitato molte perplessità anche da parte degli aficionados del Marchio. La linea si caratterizza per il profilo slanciato, ispirato a quello della Serie 8, per la statura ribassata di 5,7 centimetri, che propizia una profilatura aerodinamica più vantaggiosa, e per la muscolosità della corta parte posteriore. Inoltre, il peso ridotto di una cinquantina di chili rispetto a quello della Serie 4 precedente, la massa ripartita equamente sui due assali e le specifiche regolazioni dell'assetto, dello sterzo e dei freni, permettono alla neonata bavarese di avere un comportamento stradale eccellente.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, che si abbinano tutte al cambio automatico ad otto velocità (che a richiesta può comprendere la modalità Sprint Function) la nuova Serie 4 debutta con quattro proposte: fra queste solo quelle a benzina a quattro cilindri di 2.0 litri che spingono le versioni 420i da 184 CV e 430i da 258 CV sono unità non elettrificateIl sistema mild hybrid a 48 V integra sia il motore a sei cilindri a benzina da 3.0 litri da 374 cv della M440i xDrive, sia il turbodiesel di 2.0 litri con 190 cv della 420d. Entro il primo trimestre del 2021, nella famiglia faranno il loro ingresso le turbodiesel mild hybrid 430d xDrive da 286 CV ed M440d x da 340 CV. Attendendo la più cattiva di tutta la gamma: stiamo naturalmente parlando della M4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *