Kubica lapidario: “Seb, la buona volontà non basta”

Kubica lapidario: “Seb, la buona volontà non basta”

Ai microfoni di Sky, Robert Kubica ha affrontato la questione relativa al contratto di Vettel con Maranello, affermando che la volontà del tedesco di battere Mercedes potrebbe non bastare. Inoltre, ha ricordato la sua indimenticabile battaglia in Giappone, nel 2007, con il ferrarista Felipe Massa.


Durante l'intervista per Sky Sport F1, Kubica è intervenuto su un delicatissimo argomento: il rinnovo del contratto di Sebastian Vettel con la Ferrari. A tal proposito, ritiene il tedesco un grandissimo pilota. Purtroppo, però, nella sfida con la coppia Mercedes-Hamilton, che rimane ancora la favorita, non può essere guidato dalla sola volontà. Battere il colosso anglo-tedesco sarà, quindi, un’impresa decisamente ardua.

Il terzo pilota Alfa Romeo ha poi cambiato argomento, soffermandosi sulla lotta strepitosa avuta con Felipe Massa al Fuji, in Giappone, nel 2007. Pur dicendosi un po’ amareggiato, a causa delle manovre al limite del brasiliano in rosso, si è detto estasiato di aver potuto vivere in prima persona tali emozioni: "Se una battaglia del genere dovesse accadere in questi anni, verrebbe pesantemente sanzionata dalla Direzione Gara".

Infine, Robert ha raccontato di un’esperienza che, a suo parere, avrebbe potuto risultare decisamente umiliante: “Ad Abu Dhabi, lo scorso anno, Giovinazzi mi stava sorpassando all’esterno. Fin da piccolo, ti insegnano che non si deve mai permettere a nessuno di sopravanzarti in questo modo. Per questo ho fatto tutto il possibile per evitarlo. E ci siamo toccati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *