Week-end in due giorni: perché no? Gasly è pronto

Week-end in due giorni: perché no? Gasly è pronto

Pierre Gasly, nonostante lo stop delle competizioni, si dice carico ed è pronto ad accettare le scelte che verranno prese:


"Arrivato in Australia stavo bene, non ho accusato il fuso orario ed ero prontissimo per correre. Poi non si è gareggiato, e questo mi ha abbastanza frustrato. Ma sono consapevole del fatto che di fronte ad eventi del genere, annullare tutto è stata l'unica cosa da fare".

Il francese ha poi continuato il suo discorso, dicendo: "Questo stop mi aiuterà ad essere ancora più pronto nell'eventualità che la stagione inizi, anche se in inverno ho lavorato davvero al meglio".

Secondo il pilota AlphaTauri, inoltre, i week-end in due soli giorni, anziché tre, sarebbero un'ottima alternativa, anche se saranno sicuramente estenuanti dal punto di vista fisico nel caso si dovessero disputare tre o quattro Gran Premi consecutivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *