Red Bull in pista a Melbourne? Honda avrebbe detto no

Red Bull in pista a Melbourne? Honda avrebbe detto no

Red Bull (insieme ad AlphaTauri) avrebbe spinto per correre a Melbourne. Tuttavia questo non sarebbe stato comunque possibile, dal momento che Honda si sarebbe sin da subito messa da parte.


Nei giorni scorsi vi abbiamo parlato del fatto che Red Bull ed AlphaTauri si fossero espresse in maniera decisamente favorevole sul correre a Melbourne.

Ebbene signore e signori, non avrebbero potuto farlo a priori. Perché a fermare la giostra sarebbe stata la Honda in persona! Importantissime le parole rilasciate infatti da Masashi Yamamoto, il quale è da ormai un anno a capo di tutto il reparto F1 del colosso nipponico.

“Noi a Melbourne non avremmo corso e la decisione è stata presa ben prima di parlare con Red Bull. Abbiamo valutato la situazione e abbiamo agito di conseguenza. La posizione di Honda è stata chiara sin da subito, ovvero tutelare la salute e la sicurezza di chi lavora in pista e dei tifosi. Per far questo era indispensabile astenerci dal correre…"

Yamamoto, inoltre, ha voluto lanciare un monito a Liberty Media. Senza troppi giri di parole il famoso manager giapponese ha difatti spiegato che i suoi tecnici torneranno in pista solo quando la situazione tornerà ad essere normale e senza rischi, anche nel caso la F1 decidesse di riprendere l’attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *