Fiat 500 elettrica: una reincarnazione che profuma di all-in

Fiat 500 elettrica: una reincarnazione che profuma di all-in

La Fiat 500, icona del design italiano, diviene per la prima volta completamente elettrica. Ed è pronta, nuovamente, a riscrivere la storia. 


Non poteva che essere lei, la 500, l'auto italiana per antonomasia, a diventare il cavallo di battaglia nel mondo elettrico del gruppo FCA. Sessantatré anni dopo la primogenita, la 500 abbandona il motore a combustione interna in favore di quello elettrico, probabilmente con lo stesso scopo della sua antenata: motorizzare (a zero emissioni) l’Italia. Al contrario della versione ibrida appena uscita, la 500 elettrica è costruita su un pianale dedicato in modo da ottimizzare al meglio gli spazi per le batterie ed il motore elettrico, aumentando lunghezza e larghezza di 6 cm per migliorare l’abitabilità. Il design cambia senza stravolgersi, andando a modernizzare la linea quasi eterna della classica 500, anche grazie a fari a Led con un disegno completamente inedito. Le linee sono più pulite della sorella a benzina, non solo per una questione estetica, ma anche per migliorare l’efficienza aerodinamica, aspetto fondamentale per aumentare l’autonomia. 

Per quanto riguarda gli interni, Fiat ha migliorato l’abitabilità generale, puntando su forme sobrie che fanno l’occhiolino al design esterno; la plancia è stata ammodernata, soprattutto grazie un display da poco più di 10” dotato dell’ultima versione dell’infotainment FCA, lasciando (fortunatamente) tasti fisici per i comandi del climatizzatore e del “cambio”. Parlando di prestazioni e pacco batterie, la nuova 500 elettrica avrà un’autonomia di 320 km secondo il ciclo WLTP (quasi 100 in più di Honda E), 118 cv di potenza ed una velocità massima di 150 km/h, limitabile ad 80 con la modalità di guida “Sherpa”: una sorta di risparmio energetico per aumentare l’autonomia a discapito delle prestazioni generali dell’auto. A sorprendere è anche la velocità di ricarica: infatti la batteria da 42 kWh del nuovo gioiello Fiat è in grado di ricaricarsi dell’80% in 35 minuti, mentre ne basteranno appena 5 per avere ben 50 km di autonomia! Le novità non finiscono qui: la 500 elettrica sarà anche la prima utilitaria a dotarsi di tutti i sistemi ADAS di livello 2, ciò vuol dire mantenimento di corsia, riconoscimento dei pedoni e frenata automatica. 

Una piccola chicca inserita tra i sistemi di sicurezza è sicuramente il segnale con cui l’auto avverte i passanti nelle vicinanze: al posto del solito sibilo vi sarà la celeberrima musica composta da Nino Rota per il film Amarcord di Fellini… più 500 di così non si può.

Come le sue concorrenti, i prezzi non saranno esigui: si parte da ben 32.000 € per la versione base, mentre per il modello di lancio (chiamata appositamente “la Prima”) si partirà da ben 37.000 €, tuttavia comprenderà tutti gli optional e il sistema di ricarica da installare nella propria abitazione. I prezzi allontanano non poco questa nuova 500 elettrica dalla 500 del 1957, ma la quantità di novità non la rende certo meno rivoluzionaria… Honda, MINI e Smart state allerta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *