Analisi GP di Abu Dhabi: Alfa Romeo Racing

Analisi GP di Abu Dhabi: Alfa Romeo Racing

Anonimo. Probabilmente questo è l’aggettivo di cui ci si deve servire per giudicare non solo la prestazione in questo week-end emiro, ma l’intero mondiale dell’Alfa Romeo Racing.


Analizzando esclusivamente l’ultimo appuntamento della stagione, il venerdì di Abu Dhabi non lascia buone sensazioni in vista delle qualifiche del sabato e della gara domenicale: da segnalare, durante la seconda sessione di prove libere libere, uno spettacolare tresessanta di Giovinazzi che evita clamorosamente e con grande abilità di guida un incidente in Curva 19 che avrebbe complicato ulteriormente una situazione che non prometteva per nulla bene in termini di prestazione per il week-end.

Kimi Raikkonen (FIN) Alfa Romeo Racing C38. 03.12.2019. Formula 1 Testing, Yas Marina Circuit, Abu Dhabi, Tuesday. - www.xpbimages.com, EMail: requests@xpbimages.com © Copyright: Batchelor / XPB Images

Tutte le sensazioni negative vengono confermate in occasione delle qualifiche, con Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen che non riescono a superare il taglio del Q1, fermando il cronometro, rispettivamente, in diciassettesima e diciottesima posizione. Poco da dire riguardo alla gara: Antonio e Kimi sono autori di un’ottima partenza, che non riescono però a concretizzare in un altrettanto ottimo risultato finale per colpa delle strategie che penalizzano soprattutto il pilota pugliese, costretto per la maggior parte della gara a lottare contro le Williams. La classifica finale vede alla bandiera a scacchi Iceman tredicesimo e Giovinazzi sedicesimo. Termina il mondiale ma l’Alfa Romeo non si dimostra in grado di concluderlo con un risultato all’altezza: dopo i ventidue punti ottenuti nello scorso GP ad Interlagos, era lecito aspettarsi una conferma da parte del team italo-svizzero, che invece si riporta (e conclude) sulla falsariga degli appuntamenti precedenti a quello brasiliano.

Kimi Raikkonen (FIN) Alfa Romeo Racing C38. 03.12.2019. Formula 1 Testing, Yas Marina Circuit, Abu Dhabi, Tuesday. - www.xpbimages.com, EMail: requests@xpbimages.com © Copyright: Batchelor / XPB Images

L’Alfa Romeo conclude, così, con un crollo irreversibile, la sua annata all’ottavo posto nella classifica costruttori, proprio come nel precedente mondiale, totalizzando però nove punti in più; Kimi conferma la dodicesima posizione nella classifica piloti, rendendosi autore di una bellissima stagione, mentre Antonio compie una significativa crescita nella seconda metà del mondiale, che conclude solamente in diciassettesima piazza per via anche di innumerevoli episodi sfortunati che gli hanno rovinato diverse gare.

Antonio Giovinazzi (ITA) Alfa Romeo Racing C38. 01.12.2019. Formula 1 World Championship, Rd 21, Abu Dhabi Grand Prix, Yas Marina Circuit, Abu Dhabi, Race Day. - www.xpbimages.com, EMail: requests@xpbimages.com © Copyright: Batchelor / XPB Images

È il momento di rivolgerci i saluti e di darci appuntamento a Melbourne, a Marzo dell’anno prossimo: sarà forse l’ultimo della partnership tra Sauber e Alfa Romeo? Vi lasciamo con questo (triste) interrogativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *