Audi RS7 Sportback, al via gli ordini

Audi RS7 Sportback, al via gli ordini

Adesso è ufficialmente possibile, per i pochi fortunati che possono permetterselo, staccare un assegno da (almeno) 137.000 euro per accaparrarsi la nuova RS7 Sportback. La berlina più cattiva di Ingolstadt è infatti finalmente ordinabile.


Da quasi dieci anni la A7 di Casa Audi è senza dubbio una delle berline più filanti, sportive ed eleganti, tra le prime (dopo la Mercedes-Benz CLS) ad interpretare in toto il concetto di coupé a cinque porte. La prima RS7 Sportback, che debuttò nel Gennaio del 2013, fu una vera e propria esaltazione delle sue caratteristiche, accompagnate da un propulsore da 4.0 litri in grado di erogare 560 CV e di permettere alla vettura di scattare da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi. Un vero e proprio mostro di velocità, che a distanza di sei anni e mezzo si è rinnovato nella forma ma non nella sostanza, dal momento che ha mantenuto intatte le sue peculiarità portandole ad uno stadio successivo.

La seconda generazione della RS7 Sportback, che è ora finalmente (per coloro che possono permettersi di staccare un assegno da almeno 137.000 euro) coniuga infatti le prestazioni di una sportiva pura a un’elevata efficienza grazie all'abbinamento dell'aggiornato V8 4.0 TFSI biturbo (ora da 600 CV) ai sistemi mild-hybrid a 48 Volt e cylinder on demand. La disponibilità della configurazione a cinque posti (che sei anni fa non era disponibile) porta in dote una fruibilità quotidiana sconosciuta al precedente modello. Dotazioni a richiesta quali i freni carboceramici, lo sterzo integrale dinamico, il differenziale posteriore sportivo e l’assetto RS plus con Dynamic Ride Control rendono ancora più performante la Gran Turismo griffata Audi Sport.

Grazie alle carreggiate ampliate di 40 mm rispetto alla normale A7 Sportback e ai passaruota maggiorati, la seconda generazione della coupé a cinque porte high performance domina la strada sin dal primo sguardo. Unico il design, nettamente differente dalla vettura da cui deriva. Ad eccezione del cofano, delle portiere anteriori, del tetto e del portellone, la carrozzeria si avvale infatti di componenti specifici RS. Non costa poco, ma certamente merita: non sono molte le vetture che riescono ad unire l'utile (praticità) al dilettevole (piacere di guida e divertimento puro). Beato chi la può finalmente ordinare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *