Volkswagen T-Roc R: cattivissima me

Volkswagen T-Roc R: cattivissima me

Che se ne parli bene o che se ne parli male conta poco. L'importante è che se ne parli. Potrebbe essere questo lo slogan adatto per la nuova T-Roc R, che divide la critica: che la si ami o la si odi, una cosa è certa: le sue performance sono di livello assoluto.


Dinamico come una vera sportiva, spigliato come un versatile crossover: la nuova T-Roc R è subito diventata la più chiacchierata della famiglia T-Roc, nel bene e nel male. Da un lato gli estimatori dei SUV pepati che la esaltano, dall'altro gli incalliti detrattori della categoria che la denigrano. In Volkswagen probabilmente hanno pensato che l'importante non è che se parli bene o male, l'importante è che semplicemente se ne parli: ad ogni modo, come sempre, su una cosa non si può discutere: sui numeri naturalmente, dati incontrovertibili e oggettivi. Che fanno impressione. La T-Roc R dispone infatti di un propulsore da ben 300 CV e scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,8 secondi. La velocità massima è di 250 km/h (autolimitata elettronicamente).

Il moderno motore da 2.0 litri con tecnologia TSI e trazione integrale intelligente 4MOTION permette alla variante sportiva della T-Roc di avere prestazioni straordinarie. La sovralimentazione mediante turbocompressore e l'iniezione diretta forniscono una notevole coppia sin dai bassi giri. Già a partire da 2.000 giri al minuto è disponibile la coppia massima di 400 Nm, mentre la potenza di 221 kW/300 CV viene erogata fino a 5.000 giri. Grazie all'ampia elasticità del motore, la R fornisce prestazioni ottimali in tutte le circostanze, che le permettono di sfruttare appieno la sua potenza a qualsiasi velocità. L'impianto frenante ad alte prestazioni, con pacchetto Performance, assicura decelerazioni decise. Il Launch Control permette invece partenze brucianti. Perfetto per chi vuole andare oltre: il controllo elettronico della stabilità ESC può essere disattivato manualmente. Il cambio DSG a 7 marce di serie è stato appositamente adattato al temperamento esuberante della T-Roc R. La celebre trazione integrale 4MOTION nel giro di qualche millisecondo ripartisce tra le ruote anteriori e posteriori la potenza a seconda della necessità e della trazione. In questo modo viene evitato efficacemente il potenziale slittamento o bloccaggio delle ruote. Il risultato è una trazione ottimale anche in caso di condizioni avverse, come fondo bagnato, neve e terreni accidentati con ghiaia o pavimentazioni irregolari.

Esternamente la nuova T-Roc R spinge ancora oltre la sportività fin qui disponibile con il pacchetto esterni R-Line opzionale. Il paraurti in R-Styling e le prese aria con listelli di colore nero sono segni distintivi dell'esclusiva famiglia R ad alte prestazioni, come anche il logo R sulla griglia radiatore nera e sul portellone. Per un'illuminazione a giorno della strada e una visibilità esemplare la vettura è dotata di fari Full LED. La caratteristica luce diurna è montata verticalmente nel paraurti anteriore appositamente elaborato per la T-Roc R. Questo rende il modello di punta della gamma nettamente riconoscibile dalla distanza. I gruppi ottici posteriori a LED sono nel rosso scuro tipico della serie R. I due terminali di scarico doppi a sinistra e a destra sono cromati. L'impianto di scarico in titanio R Performance, optional dello specialista Akrapovič, è caratterizzato da un sound potente, dal design unico del terminale di scarico e da un peso inferiore di circa sette chilogrammi. I vetri laterali posteriori e il lunotto oscurati sono disponibili a richiesta. Le minigonne sottoporta sono nel colore della carrozzeria, mentre i gusci degli specchietti esterni sono cromati opachi. Completano il quadro i cerchi in lega da diciannove pollici Pretoria in Nero Grafite opaco e pneumatici 235/40 R 19.

Anche gli interni di questo modello sportivo affascinano grazie agli elementi artigianali e all'ergonomia ottimale. I supporti lombari nei sedili sportivi anteriori regolabili in altezza aumentano il comfort del guidatore e del passeggero anteriore. I fianchetti interni sono in microfibra Artvelour in stile racing, la seduta centrale e i posti posteriori esterni sono in tessuto Carbon Flag. Il look e l'aspetto dell’ampio abitacolo sono caratterizzati dal fascino tipico della serie R: pedaliera in acciaio spazzolato, illuminazione ambiente bianca, cielo nero, finiture cromate sugli interruttori per luci, alzacristalli e regolazione elettrica degli specchietti esterni. Il quadro strumenti, la console centrale e i rivestimenti porta sono dotati di serie di inserti decorativi in Piano Black. Sui listelli battitacco anteriori fa bella mostra di sé il logo R. Sull'ampio bracciolo centrale tra i sedili anteriori c'è spazio per appoggiare i gomiti sia per il guidatore che per il passeggero. I fan della personalizzazione dello stile possono scegliere il pacchetto pelle opzionale Nappa e una delle tinte bicolore.

Nonostante la sua attitudine corsaiola, la T-Roc R è un compagna affidabile e pratica per le attività quotidiane, come tutte le Volkswagen R. Anche nella versione più sportiva la T-Roc cinque porte conquista grazie all'elevata versatilità e al massimo comfort. Lo schienale del sedile posteriore è ribaltabile separatamente in modo asimmetrico e sotto il sedile anteriore destro si trova un vano per collocare oggetti utili e di piccole dimensioni. Il volume di carico va da 392 fino a un massimo di 1.237 litri. Il volante sportivo multifunzione è rivestito in pelle e ha la parte inferiore piatta. Le cuciture in rilievo in grigio cristallo e il caratteristico logo R attirano lo sguardo. Grazie a una piacevole imbottitura spessa, il volante consente un'impugnatura perfetta e trasmette una sensazione di contatto diretto con lo sterzo progressivo della T-Roc più pepata. Rispetto a uno sterzo convenzionale, in questo modello è necessaria una minore rotazione del volante per raggiungere la sterzata completa.

Il rapporto di trasmissione progressivo permette un comportamento di sterzata ottimizzato, più diretto e controllato e trasmette una perfetta sensazione di contatto con la superficie stradale. In combinazione con il telaio sportivo con assetto ribassato di serie, questo aumenta il dinamismo in curva e naturalmente il comfort nella guida di tutti i giorni, per esempio nelle manovre o nel parcheggio. Sul retro del volante sportivo si trovano due palette per la selezione manuale dei rapporti. Le sette marce del cambio a doppia frizione DSG possono essere selezionate rapidamente dal guidatore grazie a questi comandi dall'impugnatura comoda. In alternativa, per selezionare manualmente le marce è anche possibile utilizzare la leva del cambio oppure affidarsi all'eccellente modalità automatica del DSG. L'efficiente messa a punto della T-Roc permette infine valori di percorrenza a dir poco efficienti, se si considerano la potenza e l'aerodinamica della vettura: Il consumo di carburante in ciclo combinato in base ai valori WLTP è compreso tra 8,6 e 8,8 litri ogni 100 chilometri, a seconda degli pneumatici montati. Davvero niente male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *